Perizia antecedente i lavori

Le prime volte che iniziai a rinnovare appartamenti mi accorsi come la mia impresa a fine lavori si accollasse lavori di ripristino che chiaramente non erano stati calcolati andando a risicare il margine di guadagno sudato in mesi di lavori.

 

A cosa mi riferisco?

 

Semplice.

 

A tutta quella miriade di ritocchi o rifacimenti che venivano imputati ai lavori eseguiti per conto dei nostri clienti.

 

Sia chiaro non tutti piangevano dolori. La nostra compagnia di assicurazioni gioiva come se fosse Natale!

 

Dal momento che come in tutte le situazioni della vita, ci sono persone oneste ed altre meno, mi trovavo alle volte praticamente a rifare intonaci e pitture di cose che di certo non erano imputabili al nostro lavoro.

 

Premetto che anche con qualsiasi tipo di accortezza e precisione si può incorrere in danneggiamenti dovuti ai lavori; basti solo pensare alla demolizione di alcune tramezze che può portare alla comparsa di fessure nei solai o muri di vicini.


Ma questo si sa fa parte del gioco e lo si mette in conto.

 

Quello che però non si calcola é magari rifare le pitture ed intonaci in un intero appartamento in centro a Montecarlo solo perché non si può dimostrare il contrario.

 

Questo era a gli inizi della mia carriera, ma francamente ne avevo piene le scatole di farmi prendere in giro.

 

La perizia antecedente i lavori

Per circa i successivi 15 anni di lavoro ad ogni preventivo che ho fatto la prima voce era quella della perizia.


Questa voce nell’offerta era come un assicurazione supplementare per noi e per il cliente che ci commissionava i lavori.

 

CasaPerché?

 

Perché quando si esegue una perizia si prende nota dello stato attuale di tutte le parti suscettibili di essere coinvolte nei lavori.


Lo si fa attraverso una relazione scritta, e con materiale fotografico allegato alla stessa.

 

Questo lavoro normalmente viene svolto o da un perito tecnico oppure da un avvocato.

 

Verranno coinvolte più persone durante la perizia quali:

  • vicini di appartamento, ai lati del vostro, quello sotto e quello sopra sia per gli interni che per gli esterni (balconi, corridoi)
  • amministratore di condominio per le parti comuni (corridoi, ascensori, montacarichi, garage)
  • amministratore, comune di residenza per carreggiata e marciapiedi
  • proprietari di attività (ponteggi, montacarichi)

Ad ognuno di essi verrà poi consegnata una copia della perizia firmata per raccomandata.

 

E’ chiaro che la data della perizia verrà diffusa a tutte le persone con anticipo per permettere a tutti di essere presenti durante l’incontro.

 

Qualora mancasse qualcuno bisognerà poter dimostrare l’assenza dovuta a cause di forza maggiore ed in alcuni casi si perde il diritto di reclamo, ma questo vale in Francia; per l’Italia consiglio di verificare con il proprio perito o avvocato.

 

Ma conviene farla?

Beh penso non ci siano dubbi sulla sua utilità.

 

Come avrai letto, questa perizia sarà utile a tutti quanti. In primis al cliente che ordina i lavori, alle imprese che li eseguono ed anche a tutte le altre persone per poter dimostrare qualora subissero un danno che quest’ultimo é conseguente ai lavori intrapresi.

 

La perizia antecedente i lavori é da interpretare come un costo buono, cioé una spesa che viene fatta con lo scopo di proteggersi in caso di contestazioni.

 

A breve pubblicherò un articolo per le assicurazioni lavori e casa molto interessante dove potrai implementare questo tipo di coperture per dormire sonni tranquilli.

 

Se ti é parso utile come consiglio ti chiedo un like in cambio. Grazie