Il vicino inizia i lavori di ristrutturazione

roomle 3d
Roomle 3D l’App per arredare
31 Ottobre 2017
marmo
Quanto costa il marmo più caro al mondo?
2 Novembre 2017

Il vicino inizia i lavori di ristrutturazione

ristrutturazione

Cosa fare se il tuo vicino si prepara ad iniziare lavori di ristrutturazione?

Nel caso abitiate in un condominio, quasi sicuramente verrai avvertiti dall’Amministratore oppure troverai un avviso di inizio lavori all’entrata dello stabile.

 

Se sei fortunato ed hai un vicino scrupoloso ed educato molto probabilmente riceverai una sua visita di cortesia durante la quale ti esporrà il tipo di lavori che andrà ad eseguire e le relative modalità.

Nel caso non fosse cosi rischi di saperlo al primo colpo di martello…

 

In una maniera o nell’altra comunque devi esser avvertito prima dell’inizio dei lavori.

 

Oltre che per una forma di rispetto vi é anche l’obbligo di poter proteggere la tua proprietà.

 

Agire per tempo diventa fondamentale!

 

Come posso fare però?

 

Dovrai per forza richiedere un sopralluogo da parte di un perito od eventualmente di un avvocato.

Questo servirà a certificare lo stato del tuo appartamento prima dell’inizio dei lavori da parte del tuo vicino, ad esempio:

  • verificare lo stato degli intonaci; vi sono crepe?
  • umidità; sono presenti tracce di umidità su pareti e solai in prossimità dei lavori?
  • rivestimenti; le vostre piastrelle sono scollate o con evidenti fessure? 

E tanti altri dettagli che potranno essere toccati soprattutto dalla parte demolizioni che é quella che più sovente arreca danni.

 

Qualora non vi fosse l’Amministratore di condominio, potresti durante la visita del perito, estendere anche la verifica alle parti comuni, scale, ascensori magari coinvolgendo altri vicini e dividere la spesa.

Attenzione che questa estensione va comunque richiesta per tempo al perito e non avvertito in loco di dover fare 5 piani di scale, ascensori etc…

 

Ma cosa succede durante questa visita?

 

Il perito o legale, si occuperà di scattare fotografie ed annotare tutti gli elementi possibili.

Verranno verificati il funzionamento delle cose (porta ascensore che stride), l’aspetto visivo (tracce di sfregamento sul marmo all’entrata dell’immobile) tracce di usura o rotture già presenti prima dell’inizio dei lavori.

Infatti l’obbiettivo é quello di avere uno stato di fatto PRIMA dei lavori cosi da poterlo confrontare una volta finiti i lavori.

 

Questo ti permetterà in caso di danni arrecati alla tua proprietà o quella del condominio di poter avere le carte in regola per una richiesta danni.

 

ATTENZIONE!

E’ buona norma coinvolgere anche il proprietario dell’appartamento che dovrà fare i lavori. Infatti dovrà essergli recapitato l’avviso con tutti gli elementi, data ed ora dell’incontro per potervi partecipare.

 

L’intento non é quello di fregare o approfittarsi di qualcuno ma semmai di poter aver cura e premura durante lo svolgimento dei lavori.

Chiaramente dovrà essergli recapitata una copia del rapporto una volta redatto dal perito o legale.

 

Operando cosi sarai in una botte di ferro!

 

 

 

 

 

 

Nicolo Garavaglia
Nicolo Garavaglia
Felice di condividere esperienza e conoscenze con gli altri!

Lascia un commento