Gestione diretta lavori?

Devi essere lungimirante!

Dovrai essere onesto con te stesso. Qui ne va della tua salute, tempo e soldi.

Si perché devi poter essere lucido nel soppesare gli aspetti positivi da quelli negativi.

 

Prendiamo sempre l’esempio di rifare completamente un appartamento o una casa. Chiaramente rifare lo stanzino, cambiare la cucina o rifare le piastrelle in bagno non necessitano di un esame interiore.

 

Come capirlo?

Bastano poche domande ed avrai subito la risposta:

  1. ho tempo a disposizione? Non le due ore di sabato pomeriggio o i trenta minuti a fine giornata o nella pausa pranzo. Primo perché i tecnici o le imprese non saranno sempre disponibili secondo la tua agenda ed ultimo se vuoi occuparti tu dei lavori dovrai consacrare diverse decine di ore solo nella parte antecedente i lavori. Per questo ti invito di leggere il primo articolo di questa sezione: La tua prima volta
  2. ho le carte in regola per dirigere i lavori? Parti dal presupposto che questo é un mestiere che richiede più abilità. Necessita di preparazione tecnica, esperienza nel riconoscere e capire le situazioni prima che accadano, forte propensione al problem-solving, capacità nel rapportarsi con gli altri ed una forte resistenza a situazioni stressanti.

 

Ecco. A parole può sembrare un gioco da ragazzi, ma ricorda che qualsiasi domanda, problema, necessità ed urgenza passeranno da te.

 

Ancora non ho reso l’idea vero?

Facciamo un esempio ora leggiti queste tre domande o situazioni tipo che potrebbero accaderti durante i lavori:

  • Salve sono il fornitore. Sono fuori con il camion in mezzo alla strada per scaricarle le piastrelle assieme agli operai che lavorano da lei. Hanno dimenticato la chiave dell’appartamento quindi siamo tutti fuori. Senta io posso aspettare ancora 15 minuti dopo di che devo partire che ho altre consegne. Potrò ritornare solo tra 15 giorni non prima…

 

  • Pronto sono il muratore. Spaccando il muro del bagno ho bucato la colonna di alimentazione, ora sta uscendo fuori acqua dappertutto. Non riesco a trovare il rubinetto di chiusura generale. Si sta allagando anche l’appartamento del vicino cosa faccio?!

 

  • Buongiorno sono l’elettricista. Devo fa arrivare le prese di alimentazione sul pianale di lavoro della cucina. Avrei bisogno di sapere l’altezza del pianale e avrei bisogno da parte sua una conferma se il piastrellista quando incomincerà il rivestimento partirà da destra o sinistra per calcolarmi i giunti. Se poi riesce a dirmi anche che tipo di illuminazione ha previsto per la sala da pranzo che devo prevedere la scatola di derivazione da murare…

 

Ora chiudi gli occhi ed immaginati una tua giornata tipo. Magari mentre sei al lavoro, sei in viaggio, sei a casa con il bambino piccolo oppure sei in palestra e ricevi queste chiamate…

Ora hai capito? Passeresti dal tuo stato di felicità per la bella giornata piena di sole dove tutto va bene allo stress più assoluto! Verresti catapultato in uno stato di ansia e frenesia che difficilmente é sopportabile da tutti.

 

Casa

A chi mi affido allora?

Le soluzione possono essere infinite ma per comodità differenziamole in due macro gruppi:

  • Impresa
  • Responsabile di progetto

 

Cosa vuol dire questo?

 

Di solito durante i lavori di ristrutturazione o costruzione l’impresa che si occupa di demolire, ricostruire avrà più lavori (Lotto demolizione/murature/rivestimenti) e quindi più responsabilità delle altre.

 

I suoi interventi dovranno quindi essere organizzati anche con tutte le altre imprese (Lotti). Perché? Perché quando l’impresa demolirà tramezze e rivestimenti dovrà accordarsi con elettricisti (Lotto impianti elettrici) ed idraulico (Lotto idraulica) su tempistiche date e risoluzione problemi.

 

Per il tema delle date ed organizzazione lavori ti rimando all’articolo Planning.

 

Quindi é buona prassi affidare la gestione dei lavori all’impresa che detiene il maggior numero di Lotti. Se poi hai scelto un impresa generale, quindi un impresa che si occuperà dei lavori dalla A alla Z é normale affidargli la gestione dei lavori.

 

Diversa cosa é quando vuoi avere un Responsabile di progetto. Questa figura può essere ricoperta da un Architetto, un Ingegnere o un Geometra.

 

Scegli bene il tuo Responsabile

Ogni qual volta che dovrai scegliere un Responsabile di progetto sii scrupoloso. Non soffermarti sulla cifra che ti richiede.

 

Controlla la sua esperienza, le sue referenze. Insomma raccogli informazioni.

 

Un professionista serio lo riconosci subito;

  • ti darà consigli sui lavori da fare e quelli da evitare
  • ti indicherà i materiali più adatti da usare per la realizzazione
  • avrà la possibilità di suggerirti nuove soluzioni
  • potrà mettere a tua disposizione le imprese con le quali collabora
  • verificare che tutte le fasi si svolgano correntemente
  • controllare la qualità dei materiali e della loro posa
  • controllare le scadenze, gli stati d’avanzamento
  • sarà un elemento di sprono per le imprese
  • potrà aggiornarti in ogni momento sulla situazione dei lavori

Queste sono alcune delle mansioni che potrà ricoprire.


Ma credimi cosi facendo avrai un alleato fortissimo per il raggiungimento dei tuoi obbiettivi.


E non solo, sarà anche il tuo interlocutore unico rispetto alla miriade di informazioni o domande che quotidianamente durante i lavori vengono scambiate.

 

Conclusione

Cambiare casa, rinnovarla o costruirla ha un impatto emotivo su tutti noi. La maggior parte delle volte scatena in ognuno di noi emozioni diverse, ma al di fuori di casi particolari, parliamo sempre di emozioni positive.

 

Dove voglio arrivare?

 

Semplice.

 

Non rovinare quest’atmosfera pensando di affrontare tutto da solo.

 

Ci vuole pazienza, preparazione ed esperienza per gestire tutto.

 

Vivi questa fase nel miglior dei modi.

 

Solitamente i lavori implicano uno sforzo economico non indifferente e non sarà certo il gestire direttamente i lavori che ti farà risparmiare dei soldi. Anzi…

 

Se hai bisogno di consigli, pareri o di aiuto scrivimi utilizzando il modulo Contatti. Sarò felice di poterti aiutare!